Non solo diamanti, in Botswana c’è del “metallo”

Il Botswana è famoso per i safari, per il deserto del Kalahari, per il popolo dei Boscimani (dei quali spesso viola i diritti) e, soprattutto, per i suoi diamanti. Ma a Gaborone c’è anche del “metallo” e parecchio. Non stiamo parlando di oro e rame -comunque presenti nel ricco sottosuolo beciuano- bensì di musica. Nel paese, o meglio nella sua capitale, vive la più grande e vivace comunità di metallari del continente africano (se si esclude quella sudafricana composta in larga parte da ragazzi bianchi). E ora a documentarlo c’è anche una curiosa mostra fotografica.

I sessanta scatti, esposti quest’estate alla Rooke Gallery di Johannesburg, ritraggono i metalheads di Gaborone nei loro ritrovi e nei loro abiti abituali che, se non fosse per alcuni accessori da cowboy, hanno poco da invidiare alle mise degli appassionati del genere del mondo occidentale Continue reading