[Update] Malawi e non solo…

Non si scusa, anzi attacca. All’indomani delle sanguinose proteste che in Malawi hanno causato 18 morti, Bingu wa Mutharika rimane in sella e incolpa l’opposizione dell’accaduto. Dopo aver dichiarato che le manifestazioni erano “guidate da Satana”, ha aggiunto che “il sangue delle vittime è su di voi”, riferendosi a Joyce Banda, suo ex vice, e a John Tembo, leader dell’opposizione e suo sfidante alla presidenza nel 2004 e nel 2009.

In seguito alle proteste, inoltre, Bingu wa Mutharika ha promosso a capo dell’esercito Henry Odillo, mentre ha licenziato senza fornire troppe spiegazioni il generale Marko Chiziko, in carica dal 2004. Secondo africareview.com l’esercito, intervenuto durante gli scontri a sostegno di una polizia che conta solamente 7500 uomini in un paese di circa 13 milioni abitanti, sarebbe stato troppo dalla parte del popolo, andando in alcuni casi contro gli stessi agenti.

E proprio in merito al comportamento della polizia, Amnesty International ha chiesto, per bocca del suo responsabile per l’Africa Erwin var der Borght, che venga aperta un’inchiesta indipendente sull’uso di proiettili veri, in particolare nella città di Mzuzu dove 44 persone, tra cui sei bambini, sono stati curati per ferite da arma da fuoco.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s